ERAKLION, CRETA

Martedì, 22/05/2018 Dopo la navigazione notturna, alle ore 8.00 arrivammo ad Eraklion, capitale dell'isola di Creta,  il c...

Un cucciolino

Questo bel capretto mi guardava così teneramente che mi sono convinta a cimentarmi nel suo ritratto.
La Natura è ineguagliabile, ma credo di essere riuscita a farlo almeno somigliante!
Passerei ore a disegnare, libera la mente e calma l'anima!

VILLA ADRIANA - TIVOLI- ROMA


La giornata prometteva Sole, anche se non tanto energico per scaldare l'aria di Dicembre.
Fuggiamo dal caos natalizio di Roma e ci rechiamo a Tivoli www.comune.tivoli.rm.it/ a visitare i resti della villa dell'imperatore Adriano www.treccani.it/enciclopedia/adriano-imperatore , che successe a Traiano nel 117 d.C. www.villaadriana.beniculturali.it
Arrivati a destinazione, nel piazzale antistante la biglietteria, ci accoglie un bel gattone sdraiato placidamente al sole.
Di primo acchito non sembra nulla di speciale, ma incamminati per il viale che conduce ai ruderi della villa, si capisce  la magnificenza che doveva essere la dimora dell'imperatore.



In alcune stanze si possono  ancora  ammirare i mosaici che abbellivano i pavimenti


e tra le alte mura crescono ulivi centenari dai tronchi contorti, quasi animati.



L'atmosfera bucolica fa apprezzare ancora di più le vestigia dell'immensa villa che al suo interno ospitava due terme, una per la famiglia e i nobili e l'altra per la servitù.



Adriano aveva fatto realizzare  delle stanze private su un isolotto su cui si ritirava quando voleva restare solo, venivano ritirati i ponti gettati sul fossato che lo circondava e la privacy era assicurata.
La villa era percorsa da viali e camminamenti sia in superficie che sotterranei.


I passaggi sotterranei, che erano anche carrozzabili, erano utilizzati dalla servitù nei loro spostamenti e per portare le merci da un luogo all'altro della residenza.


Nel 1999 villa Adriana fu dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.




nostalgie marine

Della serie: ho scoperto che mi piace un sacco disegnare!!
Ho ancora moltissimo da imparare, ma sono piacevolmente stupita dei risultati che sto ottenendo.
E' proprio vero, quando una cosa appassiona riesce a tirare fuori delle abilità che non si pensava di avere.

PALAZZO DORIA PAMPHILJ

Come vi avevo promesso oggi vi parlerò del Palazzo Doria Pamphilj  che si trova in via del Corso a Roma.www.doriapamphilj.it/roma

Lo scorcio dei soffitti che avevo intravisto dalle finestre illuminate , mi aveva creato grandi aspettative, e sono contenta di dire che non sono state disattese!


Ho attraversato le sale e i saloni accompagnata dall'audioguida, che mi ha accolta nelle mura di questo splendido palazzo.





Passeggiando per le gallerie aperte al pubblico, lo sguardo si inebriava della visione degli stucchi, dei dipinti e avrei pagato per avere un bellissimo vestito d'epoca per perdermi ancor più nella magia del luogo!





Non ci si stanca mai di ammirare gli affreschi che ornano le pareti e i soffitti.
Non parliamo poi dei magnifici dipinti che impreziosiscono in tutta la loro superficie i muri delle gallerie.




Io mi sono innamorata dei dipinti di Jan Brughel. 
Mi ha affascinato la meticolosità con cui aveva dipinto gli animali nelle sue opere.




Se avrete occasione di recarvi a Roma, Palazzo Doria Pamphilj dovrà essere sicuramente una delle vostre mete, non ve ne pentirete certamente!






PASSEGGIATA ROMANA


 Cari Lettori,
le feste natalizie le ho passate a Roma.
La nostra capitale, meravigliosa e allo stesso tempo tanto maltrattata!
Ogni volta che cammino per le sue strade penso a cosa potrebbe essere se fosse tenuta nel modo dovuto; comunque è sempre e comunque bellissima.
Nella settimana in cui siamo rimasti abbiamo visitato le Terme di Caracalla, il palazzo Doria Panphili e Villa Adriana a Tivoli di cui vi racconterò nei prossimi post.



Dal quartiere Monteverde ci siamo recati con il bus verso il centro e siamo scesi nei pressi del Vittoriano anche conosciuto come Altare della Patria www.ilvittoriano.com e poi abbiamo imboccato Via del Corso e ci siamo immersi nella marea di gente che entrava e usciva dai bei negozi indaffarati negli ultimi acquisti natalizi.


Il nostro girovagare fra le varie vie laterali di via del Corso, ci siamo recati anche presso Fotana di Trevi, come sempre un gioiello incastonato tra i palazzi romani.www.10cose.it/roma/fontana-trevi-roma ,







e poi abbiao raggiunto piazza Navona https://www.romasegreta.it/parione/piazza-navona.html una meta classica durante le festività natalizie, anche se ora non ci sono tanti banchi di oggettistica e dolciumi come una volta. Però la giostra con i suoi colori e la sua musica creava una bella atmosfera.


In realtà io vado ogni volta che posso a piazza Navona perché c'è il Sogno, un meraviglioso negozio di giocattoli e siccome io soffro di una gravissima forma di sindrome di Peter Pan, mi beo davanti alle sue vetrine!





I nostri passi verso casa ci hanno portato poi alla Galleria Alberto Sordi, ex Galleria Colonna, dove ci sono bar e negozi di pregio. https://it.wikipedia.org/wiki/Galleria_Alberto_Sordi



Ora cari amici vi saluto e vi auguro uno strepitoso 2018!